SINTESI DEL PROGETTO

IL TUO CAMPER DIVENTA ELETTRICO

Realizzazione del primo prototipo di camper cat. int. M1

Premessa

Mobility r-Evolution, insieme a partner selezionati, sta realizzando il primo prototipo di veicolo ricreazionale, a propulsione completamente elettrica, applicando un retrofit, su meccanica Ford Mark II del 1986. Il veicolo in questione sarà in seguito esposto nelle maggiori fiere nazionali a partire dal Salone dal Camper di Parma nel 2018.

Le aziende partecipanti

Sono coinvolti in questo progetto i seguenti soggetti:

  1. Newtron Engineering Srl, membro della rete di impresa che progetterà e realizzerà il powertrain elettrico. Prima ed unica azienda accreditata al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti come costruttore di sistemi di riqualificazione elettrica dei veicoli;
  2. Pointcar Srl in qualità di capofila della rete di imprese Mobility r-Evolution, organizzerà le operazioni di logistica, trasporto e organizzative per le manifestazioni fieristiche;
  3. Autocarrozzeria Mannino Snc di Parodi Daniele & C., membro della rete di imprese, autoriparatore accreditato, si occuperà del restauro della cabina di guida inerente al veicolo;
  4. Vintage Garage, membro della rete di imprese, autoriparatore accreditato, si occuperà degli interni nella cabina di guida e delle finiture stilistiche del veicolo;
  5. Partner selezionato in qualità di costruttore/allestitore/manutentore di cellule abitative dei camper.

Il progetto

Realizzazione di una riqualificazione elettrica ai sensi del D.M. 1 dicembre 2015 n. 219, per  camper “C.I. CARAVANS 53000D”, in buone condizioni generali per quanto riguarda la meccanica, la carrozzeria e il telaio. La cellula abitativa esterna andrà riqualificata completamente da parte di un’azienda esperta del settore che desidera partecipare al progetto. Il veicolo, avrà un’autonomia di 240 Km, potrà caricarsi in poco più un’ora presso le infrastrutture “rapide” che gli permetterà percorrere altri 190 Km. La velocità massima sarà limitata ad 85/90 km/h. Sul tetto verranno installati pannelli solari di ultima generazione che provvederanno all’alimentazione ausiliaria dei servizi veicolo e delle batterie di trazione. Tutti i servizi del veicolo saranno ad esclusiva alimentazione elettrica. 

I benefici

Secondo l’APC (Associazione Produttori di Camper e Caravan) al 31/12/2015 in Italia avevamo un immatricolato pari a 129.109 veicoli con età superiore ai 10 anni, di questi 21.165 superiore ai 20 anni. Veicoli altamente inquinanti, che circolano grazie alle deroghe. Tralasciando il mercato del nuovo, che merita un discorso a parte e i veicoli più vecchi, destinati presto o tardi alla demolizione per motivi di sicurezza, il target è rappresentato dalla fascia compresa tra i 7 ed i 15 anni, per questi veicoli è possibile applicare il kit elettrico ottenendo anche benefici per l’utilizzatore in termini di minori costi sulle seguenti voci di spesa:

  • carburante (si percorrono 100 km. con 4,50 Euro di elettricità anziché 17,50 Euro di gasolio);
  • esenzione del bollo per 5 anni (dal 6 in poi si paga il 25% dei kW);
  • riduzione del premio assicurativo fino al 50%;
  • accesso illimitato nelle ZTL, ZSL, nei centri storici e turistici;
  • parcheggi gratuiti sulle strisce blu (nei comuni che hanno un regolamento in tal senso);
  • minore manutenzione della parte meccanica.

Inoltre per alcuni veicoli sarà possibile anche l’alleggerimento della massa totale a terraCome per le autovetture, chi trasformerà il proprio camper in un veicolo elettrico, sicuramente ne acquisterà uno nuovo elettrico in seguito. La rete di imprese Mobility r-Evolution, una volta realizzato il primo prototipo da 2 posti, realizzerà nel 2018, un secondo prototipo da 4-6 posti, con un veicolo più impegnativo dal punto di vista strutturale. Ed entro la fine del 2020 la rete si pone l’obiettivo di realizzare altri 10 camper elettrici retrofittati al fine di creare dei modelli circolanti, da noleggiare alla clientela che vuole risparmiare e provare una vacanza ad emissioni zero. I veicoli così trasformati si faranno apprezzare nei campeggi e centri di sosta, destando interesse da parte di coloro i quali hanno veicoli inquinanti ma che per diverse ragioni – tra cui quelle storico e affettive – vogliono continuare ad utilizzarli. Il retrofit elettrico dei veicoli, incluso quello ricreazionale è un mercato emergente di sicuro successo, da una nostra analisi interna, gli investimenti ritornano entro 24 mesi dall’avvio dei lavori.


Facebook

Instagram

Commenti Recenti

    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: